La differenza tra lo spazzolino da denti manuale e lo spazzolino elettrico

spazzolino elettrico manuale

Qual’è la differenza tra lo spazzolino da denti manuale e lo spazzolino elettrico?

C’è una prima risposta forse abbastanza ovvia ma che vi stupirà: il risultato!
Premetto che sono un fumatore medio ma la mia decina di sigarette al giorno me la faccio, mangio come quasi tutti tre volte al giorno e dopo i pasti li lavo almeno due volte al giorno in casa e cioè la mattina e la sera.
Ho spazzolato i denti per quasi 50 anni con lo spazzolino da denti manuale con risultati minimi finchè un bel giorno un paio di mesi fa mi è stato regalato uno spettacolare ed avveniristico spazzolino da denti elettrico. Non cito la marca per non influenzare le vostre future scelte negli acquisiti.
Ho notato la differenza immediatamente. Lo spazzolino da denti elettrico rimuove un maggior numero di macchie dai denti e minimizza il danno alle gengive anche in funzione della sua forma rotondeggiante. E’ oltretutto maggiormente utile nel raggiungere gli spazi interni della bocca che con lo spazzolino da denti manuale in particolare gli spazi interdentali.
Noto anzitutto in me stesso la maggior volontà d’utilizzo da quando ho lo spazzolino elettrico rispetto a quello manuale legata a mio giudizio nel fatto che è pratico, tecnologico e fighetto.
Esistono molti tipi di testine differenti e molti tipi di spazzolini elettrici differenti io ne ho uno con testina rotante. Mi ha colpito in particolare la testina per rimuovere la placca dagli spazi interdentali che è piuttosto efficace e porta facilmente a raggiungere l’obbiettivo desiderato.

apparecchio fisso costo

apparecchio fisso costo
Presso lo studio di dentisti roma potrete trovare a disposizione moltissimi tipi di apparecchi per denti tra cui l’apparecchio mobile funzionale la cui progettazione sarà supervisionata dalla nostra ortodontista dottoressa Barbara Monaldo e realizzati dal nostro odontotecnico di fiducia presso uno dei laboratori a Roma tra i più moderni ed all’avanguardia per tecnologie e metodiche di progettazione CAD e realizzazione di prototipi con stampanti 3D.
Di norma quando si pensa agli apparecchi per i denti il primo pensiero va al costo apparecchio fisso.
Gli apparecchi per denti hanno un costo elevato ed è nostra cura renderlo sopportabile per voi che dovreste considerarlo un investimento per la salute non solo dei denti ma dell’essere umano nel suo insieme.
Tra le componenti principali che influiscono sui costi degli apparecchi ricordiamo i seguenti fattori:
  • studio del caso

La situazione di partenza è quella che influisce maggiormente sul tempo per il quale è necessario “indossare” l’apparecchio e perciò si procede con una stima in funzione delle indicazioni date al paziente dall’odontoiatra.

  • durata

La durata influisce sul costo poichè è necessario effettuare le visite di controllo che potrebbero richiedere correzioni in corso d’opera.

  • materiali
I materiali sono quelli che influiscono maggiormente sul prezzo perchè consentono una variazione notevole.
Se volessimo decidere di usare le cosidette mascherine trasparenti che non danneggiano l’estetica dentale è necessario progettarne sempre di nuove ad ogni sostituzione fino a raggiungere la posizione ottimale. Tra i più richiesti gli apparecchi trasparenti invisalign ma anche gli apparecchi trasparenti col sistema nuvola o arc
Chiedete al vostro  ortodontista di illustrarvi le diverse possibilità in funzione dei costi per essere messi nella condizione di poter scegliere quella maggiormente di vostro gradimento nel rispetto del miglior rapporto tra costi e benefici.
E’ sempre bene farsi fare un preventivo che eventualmente può essere discusso con il vostro odontoiatra di fiducia.
Per approfondimenti sull’argomento potete consultare anche la pagina dal titolo “apparecchio denti mobile costo” su Blogger

L’otturazione dei denti

otturazione denti

L’otturazione dei denti è una procedura odontoiatrica restaurativa e cioè volta a “riparare” o meglio ricostruire le parti mancanti del dente che è stato precedentemente trattato.

Di norma si procede con l’otturazione dentale dopo un intervento relativo di rimozione di carie dentale, per via di una frattura dentale(il cosidetto dente rotto) o perchè in precedenza il dentista stesso ha dovuto praticare un foro per raggiungere il nervo per effettuare una devitalizzazione.
La pratica di otturazione denti di per sè non fa male ma nell’eseguire l’intervento è necessario utilizzare il trapano per rimuovere le parti cariate o rovinate del dente per procedere successivamente al riempimento ed al ripristino della forma originale del dente ed in questi casi è meglio eseguire un anestesia locale per evitare che il paziente senta dolore.
In passato sono stati utilizzati materiali di riempimento potenzialmente nocivi per la salute tra i quali ricordiamo il mercurio e per i quali suggeriamo di effettuare la sostituzione dell’amalgama con quelli di nuova generazione in disilicato di litio.
I materiali moderni oltre ad essere metal free (senza metalli) hanno tra le altre caratteristiche una maggiore qualità estetica ed una maggiore capacità di “fondersi” con il dente originale.
Il costo otturazione denti varia molto da dentista a dentista e difficilmente su internet è facilmente comprensibile anche perchè quella dell’otturazione è una delle fasi di una terapia più ampia che può essere anche molto variabile da caso a caso.
Per approfondimenti potete consultare anche l’articolo dal titolo “otturazione dente” su Altervista oppure “otturazione dente costo” su Blogger